fbpx


La ruggine e il colori delle navi ma anche le sinuosità dell’ulivo e la ruvida pietra lavica in percorso che attraversa le sfaccettature della Sicilia ritrovandovi gli odori e le sfumature tipiche del sud.

C’è tutto questo nella mostra Sicilia forme e colori a Sud degli artisti Piero Zambuto e Franco Fasulo che domani sarà inaugurata nell’aditorium San Gerlando a Porto Empedocle.

Due artisti agrigentini legati alle loro radici che con approcci e tecniche differenti descrivono il loro sud.

Le pietre laviche recuperate dai fondali marini ma anche le radici di ulivi e mandorli abbandonate sulle spiagge d’inverno materiali venuti fuori dalle viscere della Sicilia che con la mano e lo scalpello di Piero Zambuto prendo vita autonoma.

La ruggine delle navi che hanno attraversato mezzo mondo, ma anche squarci della Porto Empedocle marinara in un viaggio ricco di sensazioni nostalgiche sono il tema predominante delle opere di Franco Fasulo.

FRANCO FASULO – ARTISTA

Una mostra che nasce da un sodalizio tra due comuni agli antipodi dell’Italia, Porto Empedocle e Morbegno in Valtellina.

Due città tanto distanti ma indirettamente legate.

La mostra sarà visitabile da domani e fino al 14 agosto nei giorni feriali dalle 16,30 alle 20.