Sicurezza alimentare: nei guai pasticcere e ristoratore

I Carabinieri del Comando Provinciale di Agrigento in collaborazione con il  N.A.S. di Palermo  hanno intensificato i controlli all’interno di vari esercizi commerciali ubicati in diversi comuni della provincia. Nel comune di Casteltermini sono stati sequestrati 120 kg di ricotta in un bar pasticceria del luogo per un valore di mercato di oltre mille euro. Il provvedimento si è reso necessario per carenze relative alla tracciabilità del prodotto oltre che a carenze igienico sanitarie. A Porto Empedocle gli uomini dell’Arma hanno denunciato il titolare di un esercizio commerciale di ristorazione. Dal controllo eseguito, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato 50  kg di prodotti ittici, in cattivo stato di conservazione ma posti in vendita come prodotti freschi.

Elevate  anche sanzioni amministrative per violazione norme igienico sanitarie per complessivi 6mila euro.y