Sospetto sabotaggio a danno di Girgenti Acque

Parla di un vero e proprio sabotaggio, Giuseppe Giuffrida, in merito alla chiusura di una saracinesca di distribuzione idrica avvenuta ieri mattina, e che avrebbe, a suo dire, potuto comportare un consistente riversamento a mare, fino a procurare addirittura uan rottura della rete fognaria e pesanti danni agli impianti elettromeccanici; conseguenze evitate grazie al tempestivo intervento dei tecnici della società. Un’intervento arbitrario contro l’intera città e non ai danni della Girgenti Acque S.P.A. , afferma il suo amministratore delegato.

Non avanza sospetti, Giuseppe Giuffrida, ma ravvisa che si possa trattare di qualcuno competente, che ha conoscenza delle dinamiche della distribuzione dell’acqua

E nell’annunciare la predisposizione di misure di sicurezza, di difficile e onerosa attuazione, dichiara soprattutto la sua amarezza.

In ogni caso non si può che sperare che gli agrigentini non debbano patire carenza idrica, addirittura per presunte o accertate attività di sabotaggio, più di quella di norma sofferta.