fbpx

E’ stato assolto “perché il fatto non sussiste” dall’accusa di truffa, l’imprenditore Antonio Messina, 54 anni,  titolare della ditta “Calcestruzzi Villaseta srl”, finito a giudizio con l’accusa di avere fornito calcestruzzo depotenziato alla ditta che costruì il sottopasso (poi demolito) della Valle dei Templi. E’ stato il giudice monocratico Graziella Luparello a decretarne l’assoluzione ma prima ha modificato un capo di imputazione da frode nell’esercizio del commercio a frode nelle pubbliche forniture trasmettendo gli atti all’Ufficio del Pubblico ministero. Restava in piedi l’accusa di truffa per la quale è venuto il giudizio: Messina, difeso dall’avv. Salvatore Cusumano è stato assolto. Il Pubbllico ministero, Salvatore Montante, aveva chiesto la condanna ad otto mesi di reclusione.