Statali, riprendono i lavori

Riprenderanno domani i lavori sulla Palermo-Agrigento e sulla Agrigento-Caltanissetta. Lo ha annunciato Giusi Savarino, presidente della Commissione Territorio, Ambiente e Mobilità dell’Ars. Le società affidatarie proseguiranno i lavori già iniziati, impegnandosi ad ultimare nel giro di tre mesi sulla Caltanissetta-Agrigento i tratti in contrada Favarella e fino alla città nissena, e sulla Palermo-Agrigento per eliminare i semafori di Bolognetta, Vicari, e la deviazione a Villafrati, così da accelerare e snellire sensibilmente il traffico. I pagamenti alle società affidatarie saranno effettuati e garantiti direttamente da Anas che sbloccherà i fondi già accantonati. “In finanziaria – prosegue Savarino – è stato approvato un ordine del giorno volto ad impegnare Anas a garantire il pagamento del credito in favore delle aziende sub-appaltanti e dei fornitori, il presidente Musumeci ha scritto di suo pugno al ministro, questo impegno risoluto su più fronti ha portato a raggiungere il risultato odierno. Continuerò a vigilare sullo stato di avanzamento dei lavori, a partire da giovedì quando mi recherò personalmente sul cantiere per verificarne la riapertura. Riconvocherò tutti in Commissione fra tre mesi“. “Quando le volontà si uniscono è allora che si raggiungono i risultati”. Sono le parole del sindaco di Agrigento Lillo Firetto alla notizia dell’ormai prossima riapertura dei cantieri. “Decisiva è stata la protesta che i sindaci ad Agrigento hanno voluto esprimere in un documento con cui si chiedevano soluzioni immediate. Ora  vigileremo perché siano rispettate le scadenze per il completamento delle opere”.