fbpx

Arriva il consueto sondaggio effettuato da Ipr maketing per conto del Sole 24 ore sul gradimento degli amministratori locali. Il sindaco di Agrigento, Marco Zambuto , e il presidente della provincia, Eugenio D’Orsi, rispetto al momento in cui sono stati eletti sono in calo nel gradimento da parte degli elettori. Zambuto ha perso l’8,4% dei consensi, mentre il presidente della provincia il 10,4%. E, a quest’ultimo, non gli è andata poi tanto male , più di lui hanno perso il messinese, Nanni Ricevuto, il catanese, Giuseppe Castiglione, il palermitano, Giovanni Avanti ed i presidenti delle province di Ragusa e Siracusa. “stiamo attraversando tempi difficili- ha commentato D’Orsi- e gli amministratori locali, che sono in prima linea, sono quelli che pagano lo scotto principale>>. Peggio del sindaco Zambuto , invece, è messo il sindaco di Palermo, Diego Cammarata, e quello di Catania, Raffaele Stancenelli. Marco Zambuto si piazza al 36° posto nel sondaggio. Agli elettori del campione scelto è stato chiesto di esprimere un giudizio complessivo sull’operato del primo cittadino nell’arco del 2010 e “se domani ci fossero le elezioni comunali, lei voterebbe a favore o contro l’attuale sindaco?” Il primo cittadino di Agrigento a distanza di tre anni dalla sua elezione del 2007, quando aveva avuto un gradimento del 62,9%, mantiene un buon 54,5%, un risultato ancor più significativo perché espresso “a freddo”, in un periodo cioè non alterato dalla vicinanza con una competizione elettorale.
“Questo dato – afferma Zambuto – mi riconosce ancora una maggioranza assoluta di consenso, che misura il grado di prossimità alla cittadinanza e la fiducia di cui godo. E ciò nonostante le difficoltà che abbiamo vissuto in questi intensi e faticosi anni di amministrazione che, specialmente per le ristrettezze di carattere economico, non hanno consentito il pieno soddisfacimento dei bisogni dei cittadini.”