“Stava realizzando un laghetto abusivo”, il Comune blocca subito i lavori

La polizia municipale e i tecnici del servizio Vigilanza edilizia e Protezione civile di Agrigento, nonché quelli del Genio civile, dopo aver incamerato una segnalazione, hanno scoperto la presenza di un laghetto in terra battuta realizzato a ridosso degli argini del torrente Grancifone di Agrigento. Il dirigente del settore Territorio e Ambiente del Municipio, Giuseppe Principato, ha già firmato un’ordinanza di immediata sospensione dei lavori. “In caso di inadempienza – ha avvisato Principato – si provvederà all’apposizione dei sigilli al cantiere e al macchinario utilizzato per lo svolgimento dei lavori”.