“Strage” di alberi e insegne pubblicitarie: distrutta un’auto in centro

Le forti raffiche di vento , nell’agrigentino, hanno fatto “strage” di alberi, ma ci sono stati anche cartelloni pubblicitari e insegne stradali pericolanti e cornicioni che si sono, all’improvviso, sbriciolati. Ore di inferno per i vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento e per quelli dei vari distaccamenti. In via Papa Luciani ad Agrigento un albero è precipitato su un’autovettura in sosta che è stata pesantemente danneggiata, a Sciacca un pino di grandi dimensioni – all’interno dell’area del vecchio ospedale – s’è abbattuto al suolo. Rischi grossissimi, per gli automobilisti in transito e per i pedoni, in via Crispi e a Porta di Ponte, in via Lucrezio nel quartiere del Villaggio Mosè. Decine gli alberi o le fronde di alberi che, in tutta la provincia, sono stati abbattuti al suolo. Cornicioni si sono sgretolati in via Trento a Porto Empedocle e in via Gioeni nella città dei Templi. Una insegna pubblicitaria ha poi tenuto i residenti con il fiato sospeso, fino a quando i pompieri non l’hanno appunto rimossa, in via Cicerone sempre ad Agrigento. Alberi al suolo anche a Piano Gatta e in contrada Fondacazzo, nonché in contrada Bordea a Sciacca.