fbpx

Ogni giorno gli esercizi commerciali del territorio comunale dovranno chiudere alle due. Lo prevede un’ordinanza firmata dal sindaco di Agrigento, Franco Micciché, in vigore dallo scorso 13 settembre e fino al 31 dicembre prossimo. Le attività che somministrano alimenti e bevande, i laboratori artigianali di prodotti alimentari, ristoranti, trattorie, pizzerie, pub, self-service, bar, pasticcerie, gelaterie, rosticcerie e similari, inoltre,  non potranno vendere bevande alcoliche e superalcoliche dalla mezzanotte fino a chiusura ma è consentita la somministrazione fino alle 2 per tutti quegli esercizi (come bar e ristoranti) in cui è possibile consumare  bevande all’interno del locale o nello spazio esterno di pertinenza regolarmente avuto in concessione.

Vietata anche la vendita per asporto, senza alcuna eccezione, di bevande contenute in bottiglie e bicchieri di vetro, anche dispensate da distributori automatici. “Prevenire situazioni di aggressione serate e notturna”, scrive il sindaco.Tutti i gestori dei locali – si legge nell’ordinanza- sono tenuti a vigilare sul corretto comportamento degli avventori, anche avvalendosi di addetti alla sicurezza, comprese tutte quelle condotte che possano arrecare disturbo al vicinato. L’accertata violazione comporterà sempre la revoca della concessione per l’occupazione del suolo pubblico

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.