Stroncato mercato illegale dei cardellini, denunciati cinque favaresi

Duro colpo al mercato illegale dei cardellini. I carabinieri forestali del centro anticrimine natura di Palermo e Agrigento, nucleo cites, e delle guardie giurate zoofile e venatorie del Wwf Sicilia, in occasione della tradizionale fiera dell’agricoltura che si svolge a ferragosto a Favara, hanno scoperto cinque postazioni abusive, presidiate da persone poi identificate e denunciate a piede libero, dove si offrivano in vendita diversi esemplari di avifauna selvatica protetta, rinchiusi in gabbiette piccole o comunque in condizioni di grave sovraffollamento. Lo hanno reso noto le Guardie giurate del Wwf. Al termine dell’operazione i 29 cardellini sequestrati dall’Arma, dopo l’esame clinico da parte del Dirigente Veterinario del Servizio sanità animale dell’Asp di Agrigento, sono stati reimmessi in natura in un luogo idoneo, d’intesa con l’autorità giudiziaria che ne ha autorizzato la liberazione. A carico dei cinque favaresi denunciati, sono state contestate le ipotesi di reato di ricettazione e detenzione di animali in condizioni incompatibili.