“SCAMPAGNATA DELLA LIBERAZIONE” Alla scoperta della Valle dei Templi (AG) con scampagnata al Giardino della Kolymbethra – Bene del FAI

In occasione della Festa della Liberazione, lunedì 25 aprile 2016 dalle ore 9,30 alle 18,30 il Giardino della Kolymbethra – Bene del FAI si trasforma nel magnifico teatro a cielo aperto del “Picnic della Liberazione”: una giornata per scoprire la bellezza della Valle di Templi di Agrigento e per festeggiare la primavera inoltrata con un ghiotto picnic acquistabile in loco. Un’occasione per trascorrere un giorno all’aria aperta, all’insegna della storia antica e della buona cucina, circondati dagli antichissimi alberi di agrumi e immersi nell’antica storia della Collina di Templi. I visitatori potranno passeggiare tra gli affascinanti templi, testimoni della Magna Grecia, lasciandosi trasportare nel passato dalla fioritura dell’antico agrumeto. Per gli appassionati di escursioni, inoltre, sarà possibile scoprire le antiche sorgenti di Akragas, ed esplorare uno degli Acquedotti Ipogei Feaci, guidati in sicurezza da esperti speleologi dell’Associazione Agrigento Sotterranea Onlus in uno straordinario viaggio nelle viscere della terra. Le visite guidate sono previste in due turni: tra le 9,30 e le 13,30 e tra le 15,00 e le 18,00.  Immersi in questa magica atmosfera si potrà pranzare al sacco in una piccola area attrezzata tra gli aranci oppure acquistare sul posto un cestino da picnic “rustico” pieno di prelibatezze della campagna agrigentina. Per il cestino da picnic e per il posto tavolo nell’area attrezzata la prenotazione è obbligatoria.

Il menu prevede:

Formaggio pecorino primosale ♦ Frittata con verdura di stagione ♦ Caponata di melanzane

Olive verdi cunzati ♦ Ricotta di pecora ♦ Pane casereccio

Cuddiruni cu i zarchi: pizza ripiena con patate, cipolla e bietola selvatica

Mbuliata: pane croccante con olive nere, pezzetti di salsiccia, olio e pepe nero

Agrumi ♦ Acqua minerale

Il calendario “Eventi nei beni del FAI 2016”, è reso possibile grazie al significativo sostegno di Ferrarelle, partner degli eventi istituzionali e acqua ufficiale del FAI, al prezioso contributo di PIRELLI che conferma per il quarto anno consecutivo la sua storica vicinanza alla Fondazione e Cedral Tassoni, azienda amica dal 2012 e importante marchio italiano che per il quinto anno ha deciso di abbinare la tradizione, la storia e la naturalità del suo prodotto al FAI.

Giorno: lunedì 25 aprile 2016

Orario: dalle ore 9,30 alle 18,30

Prezzi: Ingresso al Giardino della Kolymbethra con visite guidate: Adulti: 6 €; Ragazzi (4-14 anni) 2 €; Iscritti FAI: 4 €. Visita guidata degli Ipogei: 6 € (si consiglia la prenotazione). Prenotazione obbligatoria per il cestino picnic e per il posto tavolo nell’area attrezzata. Cestino rustico: 13 €; posto tavolo: 1 €.

Per maggiori informazioni sul FAI: www.fondoambiente.it

[wp-rss-aggregator]

 

Consumo critico antiracket è arrivato anche nella Città dei Templi. Gli attivisti di LiberoFuturo, Terranostra e Fai

Consumo critico antiracket è arrivato anche nella Città dei Templi. Gli attivisti di LiberoFuturo, Terranostra e Fai, Federazione Antiracket Italiana, con una raccolta firme, hanno coinvolto i cittadini/consumatori agrigentini nella campagna di sensibilizzazione, impegnandosi a sostenere gli imprenditori onesti che non pagano il pizzo o hanno denunciato le imposizioni mafiose.

Un manifesto nato a Palermo, per dare vita a una nuova Primavera Antiracket, come spiega il promotore dell’iniziativa e protagonista dell’antiracket su scala nazionale, Enrico Colajanni..

Un’iniziativa realizzata col supporto di Confindustria e della Camera di Commercio, e la partecipazione dell’Irsap, l’Istituto regionale che ha sostituito le Asi.

I consumatori possono aderire al Consumocritico anche on line al sito www.faiconsumocritico.org dove si trova anche il modulo che i commercianti possono compilare per richiedere l’iscrizione alla lista.

SCAMPAGNATA DELLA LIBERAZIONE FAI

 

Profumi soavi, colori brillanti, testimonianze archeologiche immerse in una natura rigogliosa e incantevole: questa è la magia che attende il visitatore che in primavera si trova a passeggiare nella Valle dei Templi di Agrigento. E proprio per far riscoprire la bellezza di questi luoghi, il FAI in occasione della festa della Liberazione – giovedì 25 aprile – organizza una divertente scampagnata nel Giardino della Kolymbetra, dove sarà possibile trascorrere la ricorrenza all’aria aperta tra storia, cibi genuini, buon vino e canti.

Non mancherà una visita guidata al Giardino a cui seguirà un aperitivo rustico allietato da ottima musica. Chi lo vorrà, potrà prenotare una colazione rustica al sacco (compreso posto al tavolo), oppure consumare il pranzo portato da casa in una piccola area attrezzata tra gli aranci.

L’evento è realizzato dal FAI con il Patrocinio del Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento.

Giornate Fai

Un weekend per scoprire luoghi artistici, naturali e culturali della nostra bella Agrigento. Le giornate Fai di Primavera si svolgeranno in città dal 22 al 24 marzo, attenzionando il Viale della Vittoria, l’ antica passeggiata degli agrigentini. I beni che si potranno visitare saranno: stazione, banca Di Italia , villa Altieri, Grand Hotel et Agrigentum , piazza Cavour, villa Bonfiglio (, complesso ex nosocomio , villa e tomba del console Carrano, oltre al Palazzo della Provincia e Prefettura e infine Monastero ex carcere di San Vito, segnalato come Bene Del Cuore.

A mostrare ai visitatori i vari siti raccontandone la storia e le peculiarità ci penseranno gli studenti Ciceroni preparati dai Delegati Fai e dagli Insegnanti referenti.

Si andrà, quindi,alla scoperta di luoghi spesso inaccessibili o che non vengono apprezzati perché  non si riesce, spesso, a coglierne l’ unicità.

FAI, CARCERE SAN VITO

Pubblicati i risultati della sesta edizione del censimento nazionale del FAI “i luoghi del cuore”, lanciata lo scorso maggio.
Il bene più votato in provincia di Agrigento è stato ancora una volta  il Monastero ed ex Carcere di S.Vito  con ben 
1845 preferenze, rientrando così tra i cento luoghi più votati d’Italia ed essendo anche il settimo bene più votato della Sicilia. 

Buoni piazzamenti hanno ottenuto anche  il sito archeologico del Monte Calvario di Palma di Montechiaro, il Duomo di Naro, la Valle dei Templi di Agrigento, la   Scala dei Turchi di Realmonte e l’Isola dei Conigli di Lampedusa.

Fai

Giotto, Dante, Leonardo, Verdi e Fellini in campagna elettorale: ventuno giorni per votare online le priorità nell’ambito della cultura, del paesaggio, dell’ambiente da indicare a chi si candida a guidare il prossimo governo. Sono queste le “Primarie della cultura”, una iniziativa ispirata dai gruppi Giovani del Fai – Fondo Ambiente Italiano, aperta a tutti i cittadini italiani fino al 28 gennaio, su www.primariedellacultura.it. Anche il Fai di Agrigento, con in testa Giuseppe Taibi, lancia e promuove l’iniziativa. Sul sito creato appositamente tutti i cittadini potranno registrarsi e votare per i temi che ritengono prioritari nei settori che da sempre contraddistinguono l’attività del FAI. A disposizione dei votanti ci sono 15 temi selezionati, lunghi lo spazio di un tweet, dalla destinazione di una quota minima del denaro pubblico per la cultura, alle  politiche per lo sviluppo del turismo, alla revisione delle norme che regolano il consumo di suolo, a misure che fermino lo svuotamento dei centri storici, all’aumento di ore di storia dell’arte nei programmi scolastici.Al termine delle votazioni, i dati verranno annunciati ufficialmente e presentati ai partiti e candidati delle prossime elezioni politiche, che potranno impegnarsi pubblicamente a sostenerli in caso di vittoria. L’iniziativa è stata voluta dall’ormai ex presidente del Fai, Ilaria Borletti Buitoni. Ex , perchè ieri sera si è autospesa dal Fai per correre alle elezioni nazionali accanto a Monti in una lista Civica.