Tassa sui rifiuti: cambieranno le rate

Il consiglio comunale di Agrigento ha votato favorevolmente la modifica dell’art. 34 del Regolamento Tari proprosto dagli uffici preposti di palazzo dei Giganti ritenuta indispensabile per migliorare le entrate e consentire di predisporre il piano tariffario. Cambiano le date di scadenza delle rate per il 2019. Se fino ad oggi la tassa sui rifiuti veniva pagata – in acconto – a gennaio, aprile, luglio e ottobre (con la possibilità di pagare in un’unica soluzione a giugno), dopo l’approvazione del punto in consiglio comunale nei giorni scorsi, i nuovi termini saranno – per quest’anno – marzo, aprile, agosto e ottobre, con il conguaglio da caricare alla prima rata dell’anno successivo. Dal 2020 la prima rata si pagherà a febbraio. A votare no è stata, decisa, la Lega e nello specifico il Consigliere Rita Monella e il suo Capogruppo Nuccia Palermo. “Una mossa che, con il voto della maggioranza- hanno sottolineato – rende incerto l’ammontare dell’ultima rata che a sorpresa potrà essere più bassa o più elevata.

“Quanto richiesto dagli uffici in tema di Tari ha dell’incredibile – afferma in una nota il Capogruppo della Lega Palermo – soprattutto se consideriamo che vi è, ad oggi, un pessimo servizio di raccolta differenziata e l’assenza di un regolamento apposito che la disciplini”.   “È inammissibile – concludono Monella e Palermo – continuare a sostenere un’amministrazione politicamente e amministrativamente egoista e distante dalla città”