TIM CUP: Catanzaro – Akragas 2-0

L’Akragas esce a testa altissima dallo scontro di Coppa Italia – Tim Cup con la corazzata Catanzaro, formazione di Lega Pro, costruita per vincere il campionato. Allo stadio “Ceravolo”, dinanzi ad oltre 3 mila tifosi, finisce 2 a zero per i padroni di casa, allenati da Checco Moriero. Presenti una ventina di sostenitori agrigentini. Era la prima uscita dell’Akragas, dopo le vicissitudini estive con il mancato ripescaggio in Serie C e il ritiro iniziato, in forte ritardo, ai primi di agosto. La squadra biancoazzurra del neo allenatore Betta, messa su in fretta e furia, ha tenuto bene il campo, nonostante la poca amalgama e la precaria condizione fisica. Il Catanzaro ha fatto la partita, ma ha trovato tantissime difficolta’ nel superare l’attenta retroguardia agrigentina. I giallorossi sono scesi in campo in formazione largamente rimaneggiata. L’Akragas ha risposto con un undici, battagliero e senza una vera punta centrale. In porta ha giocato il giovanissimo, Pentimone, il migliore in campo. Difesa a quattro con Leanza e Bonaffini nei ruoli atipici di terzini. Al centro Vindigni e Chiavaro, coppia molto affiatata. Centrocampo a tre con il neo acquisto Daniele Conti, ottima la sua partita, Assenzio e Aprile. A comporre il tridente offensivo i fratelli Arena, Daniele e Nicola, e Giuseppe Savanarola. Nella ripresa sono entrati i giovani Marino e Trofo, anche loro nuovi acquisti. Buon inizio dell’Akragas che nei primi 20 minuti mette alle corde i giallorossi. Ma al primo vero affondo il Catanzaro passa. Segna Martignago al 26esimo. Al 36° Conti impegna severamente il portiere Scuffia. La squadra di Betta gioca bene anche nel secondo tempo. I biancoazzurri cercano il pari e ci provano con i tiri dalla distanza. Scuffia si esalta su Arena; Akragas da applausi. Poi, com’era prevedibile, la squadra di Betta cala alla distanza perche’ accorta di preparazione. Il Catanzaro, con i campo alcuni giocatori di spessore, chiude i conti. Al 26esimo, il neo entrato Silva Reis realizza il 2 a zero. Il Catanzaro batte l’Akragas e passa il turno. Affrontera’ la Ternana, in trasferta, domenica prossima. Per l’Akragas, invece, una sconfitta indolore e tante buone indicazioni. La squadra ha mostrato una buona organizzazione di gioco e ottime individualita’, in attesa dei rinforzi che dovrebbero arrivare nelle prossime ore. Secondo Radio Mercato, sarebbero pronti a firmare con l’Akragas, il centrocampista Baiocco e l’attaccante, ex Messina, Roberto Chiaria. Quest’ultimo avrebbe gia’ raggiunto l’accordo con la squadra del patron Silvio Alessi. Classe ’83, nativo di Cernusco sul Naviglio, nel milanese, fino allo scorso primo gennaio, ha indossato la maglia del Messina in C2. Sara’ lui il nuovo bomber dell’Akragas? Staremo a vedere.