fbpx

Non ci sono soltanto I turisti in questo periodo estivo a visitare la casa natale di Luigi Pirandello, in contrada Caos, ma anche I topi. La casa del grande drammaturgo agrigentino, infatti, sembra essere infestata dei piccoli ma anche anche grandi ratti che scorazzano itra l’interno e l’esterno della costruzione rurale mettendo paura ai numerosi frequentatori, molti anche agrigentini , con bambini al seguito, che in queste giornate di agosto amano portare i propri piccoli a prendere un po’ d’aria nell’ampio piazzale. Da qualche giorno, infatti gli avvistamenti si sono moltiplicatri, prima qualcuno, poi una mezza dozzina al giorno e poi via via anche alcune decine, tra le prime ore del mattino e la sera. Il timore è che i topi possano anche creare danni alle tante stanze della villa che ospitano collezioni di fotografie, recensioni, pubblicazioni e quadri d’autore del drammaturgo agrigentino. Chi di competenza, dunque, dovrebbe attivarsi affinchè questo non accada, Pirandello, del resto, non ne sarebbe di certo contento.