fbpx


Il Comitato per la festa di San Calogero, che si svolgerà a Favara dal 25 luglio, ha deciso di accogliere l’invito dell’arcivescovo monsignor Montenegro a celebrare in modo più sobrio la ricorrenza, per rispettare il dolore della famiglia Bellavia e dell’intera comunità favarese per la perdita tragica delle due bambine. “Nell’anno dedicato dal nostro Vescovo alla Comunione, si legge nella nota del Comitato, accogliamo il suo appello a scuotere le coscienze e a impegnarci per chi vive nella difficoltà. Spegnendo una luminaria accenderemo la luce in una casa dove non c’è energia elettrica. Togliendo dei “botti” cercheremo di evitare tonfi di un centro storico che cade a pezzi. Abbassando i toni della musica in strada potremo ascoltare e rispondere meglio a chi soffre. Una festa sobria ci aiuterà a destinare offerte a chi è in difficoltà, ma anche a riflettere”.