Seconda vittima sul lavoro in cinque giorni nell’agrigentino, nelle campagne di Palma muore operaio di 57 anni

Ennesima morte bianca sul lavoro nell’agrigentino, 5 giorni dopo il tragico incidente verificatosi al porto di Porto Empedocle dove ha perso la vita il 65enne Giulio Albanese, in mattinata nelle campagne di Palma di Montechiaro, un’altra vittima. Si tratta di Michele Lumia operaio di 57 anni. l’uomo, impegnato in un cantiere, sarebbe stato colpito dalla benna di un escavatore. A prestare soccorso sarebbero stati i colleghi di lavoro che lo hanno accompagnato all’ospedale San Giacomo d’Altopasso di Licata, ma per lo sfortunato operaio, purtroppo non c’è stato nulla da fare. Sul luogo dell’incidente, si sono recate le forze dell’ordine per stabilire dinamica ed eventuali responsabilità. La Procura della Repubblica di Agrigento ha aperto un fascicolo.

Dall’inizio del 2019 sono tre le vittime sul lavoro che si registrano nella sola Provincia di Agrigento, il 2 gennaio, nella zona industriale di Favara un’esplosione in un’azienda produttrice di gas medicinali era costata la vita all’agrigentino Massimo Aliseo di 28 anni. Venerdì scorso invece l’incidente di Giulio Albanese schiacciato da un nastro trasportatore.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.