Appuntamenti

Tragico scontro a Grottarossa, morti quattro agrigentini

Tragico scontro a Grottarossa, morti quattro agrigentini
Rate this post

Quattro morti e tre feriti gravi è il bilancio di un terribile scontro frontale avvenuto attorno alle 2,30 della notte lungo la strada statale 640, al chilometro 46, in località Grottarossa, tra Canicattì e Caltanissetta. Nel violento urto tra due autovetture, una Peugeot 407 e una Bmw serie 1, sono decedute quattro persone, tutte agrigentine. Tra le vittime che viaggiavano sulla Peugeot, il vice questore aggiunto Giovanni Messina, 56 anni, che prestava servizio alla Polizia stradale di Palermo, e il padre Alfonso, 80 anni, entrambi originari di Castrofilippo, che gli sedeva accanto. Ferite in maniera grave la moglie e la madre del dirigente della Polizia stradale. Le altre vittime, sono di Canicattì e viaggiavano su una Bmw. Si tratta di Gianpiero Campardo, 28 anni, e Gioacchino Castellana, 24 anni. L’incidente si è verificato in un tratto rettilineo: uno scontro frontale tra i due mezzi di grossa cilindrata con la Bmw su cui viaggiavano  tre persone. Lo scontro è stato violentissimo e gli occupanti dei posti anteriori sono morti sul colpo. I feriti sono stati trasportati all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta. Il più grave risulta il canicattinese Diego Paci, 27 anni. Il traffico nella zona è rimasto bloccato. I mezzi sono stati posti sotto sequestro e rimossi solo dopo le 6 di questa mattina. Gli accertamenti sono stati compiuti della polizia stradale e dei carabinieri di Caltanissetta che hanno eseguito anche prelievo di campione di sangue su tutte le persone coinvolte nel sinistro per accertare l’uso di sostanze stupefacenti o alcoliche. Assieme alla sua famiglia Giovanni Messina, aveva partecipato ad un matrimonio a Caltanissetta e stava facendo ritorno a casa.