Agrigento Cronaca Polizia

Una frode dal valore di 10 mila euro. Vittima una impresa agrigentina

Una frode dal valore di 10 mila euro. Vittima una impresa agrigentina che si occupa di compravendite di attrezzature industriali e artigianali: dopo aver ricevuto una fattura da parte di un’altra impresa, ha saldato il dovuto ma l’IBAN indicato in fattura non era quello riconducibile all’azienda con la quale l’impresa agrigentina aveva concordato la transazione, ma del presunto malfattore. Scattata la denuncia all’Ufficio delle “Volanti” della Questura di Agrigento, l’incartamento ora passerà alla “Postale” per le indagini di rito. Stessa procedura per altre due truffe informatiche ai danni di altrettanti agrigentini: dalle  loro carte di credito sarebbero stati effettuati prelievi per acquisti mai fatti. Sono molteplici, oramai, i casi di denunce dello stesso tipo che hanno visto come vittime ignari titolari di carte prepagate.