fbpx

Continua a tagliare il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta. Questa volta ha tutte le intenzioni , e ne ha dato già disposizione, di bloccare i pagamenti a enti di formazione riconducibili a parlamentari regionali. Il governatore intende disporre un’ azione di recupero per i pagamenti già effettuati, in violazione della legislazione sulle incompatibilità dei parlamentari regionali e ha chiesto che il dirigente del settore formazione, faccia una verifica su tutti i soggetti destinatari di contributi o affidatari di servizi che presentano elementi di incompatibilità. “La vicenda – ha detto Crocetta- e’ veramente insopportabile dal punto di vista morale e politico. Questo sistema non si riferisce soltanto al settore della formazione professionale, ma a tanti altri, basti pensare a quanto avviene con la tabella H. Nessuno si aspetti sconti – conclude Crocetta-, poiché laddove esisteranno gli estremi, si provvedera’ ad effettuare precise denunce all’ autorita’ giudiziaria.” e, intanto, all’Ars non c’é ancora l’accordo tra i gruppi parlamentari per la composizione dell’ufficio di presidenza. Ma entro la giornata di oggi si dovrebbe avere tutto l’ufficio di presidenza al completo.