fbpx

Un’inaugurazione dell’anno accademico solenne alla presenza del rettore dell’Università di Palermo Roberto La Galla e di tutti i soci del Consorzio universitario Agrigentino.
Ma soprattutto tanti giovani studenti che hanno gremito l’auditorium del Polo seguendo la “lectio magistralis” del prestigioso architetto Mario Botta su “Architettura e Memoria”.
Ma si è parlato anche di futuro del polo distaccato.
Il Rettore Lagalla, che anni fa è stato proprio presidente di questo consorzio, ha apprezzato il livello raggiunto, vista anche la crescita delle immatricolazioni.
Lagalla però ha puntato i riflettori sui rischi e sulla necessita di un’assunzione di responsabilità e programmazione maggiore da parte degli enti locali.
Per Lagalla infatti serve maggiore impegno altrimenti le prospettive sono molto negative.