“Va a fare il vaccino e ruba il cellulare all’infermiera”, denunciato

Va a farsi il vaccino, alla Guardia medica di Porto Empedocle, e ruba il cellulare all’infermiera. I poliziotti del commissariato “Frontiera” – coordinati dal vice questore Cesare Castelli – dopo una breve attività investigativa sono riusciti a rintracciare il tunisino di 39 anni, richiedente protezione internazionale e pertanto ospite di una comunità alloggio di Agrigento, e a ritrovare lo smartphone rubato.Un telefono cellulare d’ultima generazione che l’immigrato aveva già utilizzato per fare dei selfie e che avrebbe poi nascosto nell’area di campagna attigua alla comunità d’accoglienza. Il trentanovenne è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento per furto.