Venerdì Santo ad Agrigento

Anche ad Agrigento si rinnova il rito della Passione in attesa della Resurrezione. Entro nel vivo la settimana Santa. Questa mattina il simulacro di Gesù e’ partito dal coretto della  Cattedrale percorrendo le vie della città. Suggestione e devozione, migliaia di fedeli hanno dato vita alla processione del venerdì Santo. La statua di Gesu’ carico della croce si e’ mossa per il centro storico raggiungendo la chiesa della Madonna Addolorata in via Garibaldi, dove e’ avvenuto l’incontro. La folla si e’ mossa in preghiera verso la via Atenea. C’e’ anche il sindaco, Calogero Firetto; ci sono gli assessori della sua giunta e alcuni consiglieri comunali. Le bande intonano le musiche tradizionali della processione del venerdì Santo. C’e’ moltissima gente scalza a chiedere perdono al signore. Gesu’ è accompagnato in processione dai Confrati e dalle Consorelle dell’Arciconfraternità del Santissimo Crocifisso. Ai lati del simulacro della Madonna, invece, i devoti dell’Arciconfraternità Maria Santissima Dei Sette Dolori di Agrigento. La celebrazione religiosa serale muoverà i primi passi alle 19.30 dalla Chiesa di Sant’Alfonso nei pressi di via Duomo per attraversare le vie principali del centro storico e della città.  Gesù sarà portato in processione e custodito nella sacra urna.