fbpx

Oggi, nel giorno del venerdì Santo i cristiani commemorano la Passione e la Crocifissione di Gesù Cristo. Questa mattina, ad Agrigento, i fedeli insieme alle antiche confraternite cittadine, quella del Santissimo Crocifisso e quella di Maria Santissima dei 7 dolori, seguiranno la processione del Gesù appassionato e della Madonna Addolorata che parte da piazza don Minzoni e arriva fino al Santuario dell'Addolorata dove, come tradizione, ci sarà l'incontro, nel piazzale antistante il santuario, dei simulacri di Gesù appassionato e della Madonna Addolorata. Nel primo pomeriggio, intorno alle 14, in Cattedrale uno dei momenti suggestivi della settimana Santa legato alla crocifissione di Gesù. Alle 15,30 la predica delle Sette Parole, poi la celebrazione della passione del Signore, con adorazione e bacio della Croce. Poi alle 19,30 la deposizione di Gesù dalla Croce. Alle 20,00 ha inizio la processione notturna, molto sentita ad Agrigento e accompagnata, come da tradizione, dai canti delle due confraternite. In piazza municipio, l'intervento conclusivo dell'arcivescovo. Al termine , i simulacri di Gesù e Maria, rientreranno nelle loro Chiese. Domani, giornata di silenzio e di riflessione. Alle 17 nel coretto della cattedrale, meditazione e canti attorno a Gesù morto, poi, nel santuario dell'Addolorata “l'ora della desolata”. Alle 23 di domani in cattedrale la veglia pasquale.