fbpx

Furto la notte scorsa nella sede della Cgil di via San Basilio nel quartiere di Villaseta. Ignoti, dopo avere scassinato la porta d’ingresso, si sono impossessati di alcuni computer in dotazione alla sede della struttura. La scoperta del raid è stata fatta dal responsabile dei servizi della Cgil. Immediata è stata presentata la denuncia ai carabinieri e l’informativa al Prefetto da parte della segretaria generale Mariella Lo Bello. Carmelo Volpe, responsabile sindacale della struttura e Massimo Raso segretario organizzativo provinciale sono intervenuti immediatamente sul posto. Per la Cgil agrigentina non è il primo atto che denuncia attenzioni particolari di balordi. “Alla naturale amarezza per l’accaduto, segue la rabbia. – ha detto Piero Mangione, segretario provinciale dei pensionati Cgil di Agrigento -. Una rabbia duplice, legata sia alla straordinaria attività di tutela che in questo Ufficio svolgiamo, in un quartiere difficile, sia perchè questa nostra struttura – sin dalla sua nascita – denuncia con forza le condizioni di disagio e degrado del quartiere; l’assenza di illuminazione e la necessità di rivitalizzazione di tutta quest’area ormai preda dei vandali. Proprio in questi giorni valutavamo l’ipotesi di un trasferimento della nostra sede in un luogo più centrale ed illuminato. Ovviamente nessuno di noi si sente né intimidito né scoraggiato, continueremo da subito nella nostra attività di tutele e di assistenza dei lavoratori e dei pensionati, ma torniamo a chiedere a tutti, Sindaco in testa, ma anche alle stesse Forze dell’Ordine, maggiore attenzione ai problemi di Villaseta e Monserrato che meritano una qualità della vita più decorosa”.