fbpx


Il documento-denuncia presentato ieri alla stampa dalla FIT-CISL sulla politica di Trenitalia in Sicilia non può passare sotto silenzio e ci deve portare ad assumere iniziative adeguate”.

E’ ciò che ha dichiarato il sindaco Marco Zambuto,in merito alla politica di disimpegno di Trenitalia in Sicilia.

Non accetteremo mai – continua Zambuto – un tale doloroso ‘regalo di Natale’ che le Ferrovie stanno preparando per i siciliani e che porterà ad un più grave isolamento della Regione dal resto del Paese. Dal 1° ottobre ad oggi 500 posti sono stati tagliati da Trenitalia nei treni a lunga percorrenza. E come se tutto ciò non bastasse, dal 13 dicembre prossimo verranno soppressi i treni diretti Agrigento-Roma e Siracusa-Roma”.

Il Governo romano – conclude Zambuto – non può continuare ad ignorarci e far finta di non conoscere il disimpegno di Trenitalia nei confronti della Sicilia. A tal proposito contatteremo gli altri amministratori, sindacati e la società civile per intraprendere insieme i passi più adeguati al riguardo.