Anzichè svolgere l’incarico nei giorni e negli orari prestabiliti, si intrattenevano sul luogo di lavoro per pochi minuti o al massimo per un paio d’ore, per poi allontanarsi definitivamente senza farvi più ritorno. I carabinieri della Stazione di San Biagio Platani, hanno denunciato, quattro persone, responsabili a vario titolo, ed in concorso tra loro, delle ipotesi di reato di truffa aggravata ai danni di ente pubblico e di falsità materiale. I carabinieri li hanno beccati mediante numerosi servizi di osservazione, controllo e pedinamento, supportati dai filmati registrati da una telecamera. Si tratta di lavoratori socialmente utili, con mansioni di custodi e impiegati per la valorizzazione del patrimonio culturale e lo sviluppo del turismo nella Chiesa “Sacra Famiglia” di San Biagio Platani, progetto finanziato interamente con denaro pubblico.

I militari dell’Arma hanno, inoltre, sequestrato la documentazione attestante falsamente la presenza sui luoghi di lavoro in relazione alle risultanze investigative acquisite.