Sono due le nuove frodi online, e in un caso è stato preso di mira anche un percettore di reddito di cittadinanza, denunciate nelle ultime ore ai poliziotti del Commissariato di Canicattì.
Una trentottenne si è accorta, controllando l’estratto conto della carta prepagata, che a sua insaputa le erano stati fatti due addebiti da 40 e 43 euro. Ad un quarantaquattrenne disoccupato, invece, qualcuno ha addebitato sulla carta dove, mensilmente, gli accreditano il reddito di cittadinanza, la somma di 45 euro. Quest’ultimo ha ricevuto sul cellulare un avviso, dove c’era un dispositivo non riconosciuto, che era collegato sul suo conto online. Gli agenti hanno avviato le indagini.