Non è vero che Agrigento è sempre agli ultimi posti ma , a volte, si trova anche ai primi. E’ il caso della top ten per la bolletta dei rifiuti: La città di Agrigento si trova al settimo posto. E’ quanto emerge dal report dell’Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva sul servizio di smaltimento dei rifiuti solidi urbani su tutti i capoluoghi di provincia. La spesa media per famiglia, spiega il report, ad Agrigento ammonta a 358 euro, con un aumento, nel 2012, del 6 percento rispetto al 2011. Cittadinanzattiva pone sul gradino più alto del podio Napoli (529 euro); a seguire Salerno (421 euro), Siracusa (407), Catania (396), Caserta (393), Roma (378), Agrigento (358), Venezia (346), Benevento (346), Carrara (346). Le più economiche sono invece Isernia (122 euro), Matera (135), Brescia (146), Pordenone (153), Udine (159), Cremona (160), Viterbo (160), Ascoli Piceno (174), Como (176), Vibo Valentia e Verona (176). “La ricerca mette in luce due tristi realtà – dichiara Tina Napoli, responsabile area consumatori di Cittadinanzattiva – da un lato emerge che il servizio non migliora mentre i costi sono sempre maggiori, dall’altro che l’Italia sconta un ritardo ormai grave rispetto al resto d’Europa. Auspichiamo – conclude – che diventi una priorità per il nuovo governo”.