“…Una notte di giugno caddi come una lucciola sotto un gran pino solitario in una campagna d’olivi saraceni affacciata agli orli d’ un altipiano di argille azzurre sul mare africano”. Non poteva aprirsi diversamente ieri la cerimonia dl 21° “Premio Pirandello” svoltosi ai piedi del Tempio della Concordia di Agrigento alla presenza tra gli altri anche del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Per la Kermesse biennale promossa da “Fondazione Sicilia” si tratta un ritorno alle origini, dove il premio era nato cica mezzo secolo fa’.

Una visita attesa quella del Capo dello Stato ad Agrigento, Mattarella è giunto in elicottero, dopo un sorvolo del parco archeologico della Valle dei Templi, l’arrivo alla casa Natale del drammaturgo, poi con corazzieri a seguito, il Presidente accompagnato dalle maggiori cariche istituzionali, tra i quali anche il governatore della Regione Rosario Crocetta e il sindaco e il Prefetto di Agrigento, rispettivamente Lillo Firetto e Nicola Diomede, si è spostato nella Valle a Villa Aurea per ammirare i tesori di Akragas provenienti dal British Museum di Londra. Nella suggestiva cornice del Tempio della Concordia, la premiazione, con il prestigioso riconoscimento che quest’anno è stato assegnato all’attore campano Toni Servillo.

Riconoscimento speciale anche a Michele Riondino, l’attore che, nelle fiction televisive tratte dai racconti di Andrea Camilleri, interpreta il ruolo del giovane commissario Montalbano. Imponenti le misure di sicurezza attuate per una serata quella tra “Pirandello” e la sua “Girgenti” che all’ombra delle colonne doriche, sancisce definitivamente un connubio indelebile che ne fa’ l’orgoglio di una terra che troppo spesso è stata al centro delle cronache per eventi poco piacevoli.

Del rilancio positivo dell’immagine della città dei Templi ne è consapevole lo stesso sindaco di Agrigento Lillo Firetto. Unica pecca, se così si può dire, la delusione di molti presenti per l’assenza anche di un semplice saluto alla città del Presidente Mattarella.

[wp-rss-aggregator]