Due giovani tunisini, residenti da tempo nella città dei templi, sono stati assolti dal Tribunale di Agrigento. Si tratta di Samir Jelassi, 23 anni, e Haitham Aidi, 27 anni, difesi dall’avvocato Serena Gramaglia. i due nordafricani dovevano rispondere dei reati di rapina e lesioni personali. La storia risale al giorno di Ferragosto di due anni fa, quando Jelassi e Aidi vennero arrestati dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile, in via Santa Sofia, una stradina alle spalle del Municipio di Agrigento. I due magrebini entrati in casa di un loro giovane connazionale l’avrebbero picchiato, legato e derubato di 330 euro, poi sono fuggiti.