fbpx

Sabato scorso è stato riaperto al traffico il primo tratto del viadotto Akragas di Agrigento, da due giorni quindi è possibile percorrere il ponte che collega la zona dello Stadio alla via Dante. Una riapertura che era attesa dai cittadini che in questo modo, potranno raggiungere facilmente la zona alta della Città. I lavori di riapertura, secondo ANAS, sono stati talmente celeri da anticipare notevolmente la data di riapertura, una corsa contro il tempo quindi per ridurre i disagi alla collettività. La fretta però probabilmente sarà stata la causa dei ritardi nella pulizia della carregiata dagli arbusti e dalle erbe infestanti. Proprio sabato infatti, diverse squadre di operai hanno tagliato i rami che invadevano la strada, così come sono stati falciati i cespugli, ma in alcuni trati, i materiali di scarto, anziché essere portati in discarica, sono stati lasciati sul posto, circostanza quest’ultima che non solo è indecorosa ma che mette anche a rischio i passanti. Immaginiamo ad esempio, l’improvviso innalzamento del vento che causa lo spostamento dei rami in strada, è intuibile il rischio che potrebbe correre un motociclista che percorre la strada nelle ore notturne. L’auspicio è che dal Comune si faccia leva sugli organi preposti per rendere sicura e pulita la trafficata arteria.