fbpx

Dopo poco più di quattro mesi dalla sua chiusura, da oggi torna transitabile un tratto del viadotto Akragas ad Agrigento. Il passaggio sul ponte progettato da Morandi era stato interdetto lo scorso 16 marzo. Le verifiche strutturali di ANAS, eseguite sul viadotto Akragas II, hanno dato esito positivo, secondo la società infatti questo tratto di viadotto garantirebbe adeguati standard di sicurezza per il transito sull’intera carreggiata, dei mezzi con limite di massa fino a 3,5 tonnellate. Ecco quindi il divieto di transito imposto ai mezzi con massa superiore alle 3,5 tonnellate. La riapertura di questa arteria, da’ sfogo alla caotica circolazione urbana, dalla zona stadio infatti, è facile raggiungere la via Dante e da lì la parte alta della Città.  Ancora off limits, la restante parte del viadotto, Akragas I, direzione Porto Empedocle che necessita di opere di ripristino e rinforzo delle campate 14, 46 e 53. Appalti dei lavori che unitamente a quelli di progettazione della definitiva messa in sicurezza dell’intero viadotto, sono stati pubblicati in Gazzetta lo scorso 19 luglio. Si prospettano quindi tempi lunghi per la definitiva riapertura al traffico del ponte. Nessuna notizia invece del viadotto Petrusa sulla Strada Statale 122 Agrigento – Favara. I lavori di ricostruzione del ponte che è stato parzialmente demolito nel novembre scorso, non rientrano nei finanziamenti disposti da ANAS, 30 milioni di Euro, per lavori di manutenzione straordinaria dei viadotti ricadenti nel territorio agrigentino.