E’ stato rigettato il ricorso dell’Akragas in merito alla maxi squalifica del giovane attaccante Riccardo Agozzino. La Commissione Disciplinare ha, infatti, rilevato, che la società akragantina ha presentato domanda fuori tempo massimo e cioè, dopo due giorni previsti dalle ultime norme federali. In parole povere, il ricorso doveva essere inviato entro due giorni dall’uscita del Comunicato disciplinare. Agozzino, dovrà scontare altre sei giornate di squalifica nel prossimo campionato di calcio.