Il campionato di Serie D si ferma una domenica per il torneo giovanile di Viareggio, ma non l’Akragas. La vice capolista del girone I ha riposato soltanto un giorno in piu’ e da mercoledì e’ tornata a faticare, anche con doppie sedute di allenamento, per preparare nel migliore dei modi la sfida dell’8 febbraio sul campo della penultima della classe, il Comprensorio Montalto Uffugo. Oggi e domani per l’Akragas due partite amichevoli all’Esseneto, contro Campofranco del torneo di Eccellenza e l’under 18 biancoazzurra, per tenere alta la concentrazione e provare nuove soluzioni tattiche. L’obiettivo di mister Feola e’ anche quello di migliorare ulteriormente la forma fisica e l’amalgama della squadra. Il calendario, almeno sulla carta, e’ favorevole all’Akragas, seconda in classifica, ad un punto dalla capolista Torrecuso. Fino al prossimo 15 marzo, la formazione agrigentina avra’ sfide facili, abbordabili. Dopo la trasferta di Montalto Uffugo, l’Akragas giochera’ ancora fuori casa contro il Due Torri sul campo di Gliaca di Piraino; poi il Noto all’Esseneto e a seguire la Battipagliese in trasferta. Il primo marzo sfida interna con il Sorrento e poi il Roccella fuori casa. Tutte avversarie alla portata dell’Akragas, ma assolutamente da non sottovalutare. Dal 22 marzo in poi, invece, saranno sfide d’alta classifica per la squadra del presidente Silvio Alessi, tranne quella casalinga contro i giovani dell’Orlandina. All’Esseneto l’Akragas giochera’ contro Neapolis, Torrecuso e Marcianise. Fuori casa contro Frattese, Tiger, Hinterreggio e Rende. Un percorso, dunque, colmo d’insidie per l’Akragas, ma di certo non impossibile da superare a pieni voti.

Un pensiero su “Akragas e il suo calenadrio”

I commenti sono chiusi.