Venti persone fra detenuti, personale civile e agenti della polizia Penitenziaria in servizio alla casa circondariale “Di Lorenzo” di Agrigento, sono risultati positivi al test della tubercolosi. Adesso devono essere sottoposti ad ulteriori indagini diagnostiche. Al carcere di contrada Petrusa, fra detenuti, agenti della polizia Penitenziaria e docenti, sono stati fatti circa 150 test. Ad essere controllati sono stati tutti coloro che sono venuti in contatto o che possano essere venuti in contatto con il detenuto malato di Tbc che è stato recluso – nella casa circondariale agrigentina – dal novembre del 2019. Almeno altri 150 test verranno eseguiti nei prossimi giorni.