Si è respirata aria di primavera ieri ad Agrigento:con l’avvio della 69esima edizione della Sagra del Mandorlo in Fiore gli agrigentini si sono recati in via Atenea per assistere alla sfilata dei gruppi siciliani che hanno allietato le vie principali della città. Sono stati i Tammurinara di San Calogero che, da piazza Pirandello, hanno dato il via alla sfilata. Presenti, oltre ai gruppi della provincia, numerosi rappresentati di tutta la Sicilia: Siracusa, Palermo, Messina, Marsala, Enna, per citarne alcuni. Non potevano mancare poi i carretti siciliani lavorati artigianalmente da chi da anni cura la salvaguardia delle tradizioni. Buona la partecipazione degli agrigentini. Ad inaugurare la Kermess, il vicesindaco di Agrigento Piero Luparello, che considera la sagra nella sua nuova formula, un esperimento da ripetere per i prossimi anni. Nel pomeriggio tutti alla Valle dei Templi per le esibizioni. Anche qui la partecipazione di pubblico è stata soddisfacente. Diverse famiglie ma anche turisti, hanno assistito allo spettacolo del folklore immortalando anche alcuni momenti da inviare agli amici in segno di una giornata da ricordare. Complice della buona riuscita della prima giornata di Sagra anche la bella giornata che ha spinto fuori casa gli agrigentini. Adesso, il prossimo appuntamento è per il 14 febbraio all’ex collegio dei Filippini con il concerto dell’amore. “celebri romanze d’amore siciliane”