fbpx

C’è un altro caso di positività al coronavirus in provincia, un altro caso di un giovane rientrato da una vacanza a Malta che porta il numero dei nuovi positivi nell’agrigentino a 15. L’Asp di Agrigento ha subito avviato la sorveglianza sanitaria sia per il ragazzo che per i familiari, ma si stanno cercando gli eventuali contatti – fra coetanei e familiari – del 18enne. A Sciacca sono due le persone, attualmente, positive al Covid-19. L’altro contagiato è una persona rientrata dalla Croazia. Casi di contagio, dopo vacanze a Malta, si sono registrati, nei giorni scorsi anche ad Agrigento, a Porto Empedocle con il numero più alto (sono 7) e a Favara. Gli altri paesi della provincia dove ci sono stati casi di positività sono Ravanusa, Cattolica Eraclea, Santa Elisabetta, San Giovanni Gemini, qui è guarita la studentessa risultata infetta dopo essere rientrata dalla Lombardia. Nei giorni scorsi, per prevenire la diffusione del coronavirus, il governatore della Sicilia, Nello Musumeci , ha firmato un’ordinanza con la quale si impongono misure di controllo sanitario su quanti rientrano da Malta, Spagna e Grecia. Resta alta l’attenzione anche sul fronte migranti. In queste ore si aggiungono ai 44 positivi di ieri in Sicilia, emersi dal bollettino del ministero della salute, 38 nuovi casi di positività tra gli ospiti dell’hotspot Lampedusa. “È l’ennesimo episodio – commenta il governatore siciliano Musumeci – A più di due mesi dalla nostra richiesta il governo non si è ancora pronunciato sullo ‘stato d’emergenza’ per quell’isoletta”. I 44 positivi annunciati ieri sono 16 Catania, uno ad Agrigento ( il caso di Sciacca) , 8 a Caltanissetta, uno a Messina, sei a Palermo, due a Siracusa, 10 casi a Ragusa di cui 7 migranti.