Approvato il progetto esecutivo di consolidamento  per via Favignana (nella foto), a Monserrato,  a rischio frana,  per un importo di 4.208.827,97 euro. Una notizia che arriva dopo 15 anni dal primo verbale con cui il Genio Civile dichiarava “la somma urgenza per il dissesto in atto” sulla via Favignana, che costrinse anche le famiglie delle abitazioni a lasciare, per alcuni mesi, le proprie abitazioni. “Ci accingiamo – dicono il sindaco Franco Miccichè e l’assessore Gerlando Principato – a restituire sicurezza e tranquillità e allontanare la paura nelle famiglie che vivono in una zona a rischio frana. Interventi, quelli che verranno realizzati a Monserrato, che partiranno non appena concluso l’iter di esproprio, dando un segnale forte di attenzione al territorio e alle necessità dei cittadini”. L’inizio dei lavori è previsto entro il primo semestre 2022 da concludersi entro i 18 mesi successivi. “Oggi, finalmente- dicono il Sindaco Franco Miccichè e l’Assessore Gerlando Principato- grazie al sinergico lavoro di tutti, Amministrazione, Dirigenti ed impiegati dell’Ufficio tecnico del Comune, in prossimità dell’arrivo del nuovo anno gioiamo di un risultato importante fortemente voluto ed ottenuto con grande abnegazione, che pone fine ad un iter burocratico interminabile e ad estenuanti anni di attesa”. Il primo cittadino e l’assessore Principato, poi, annunciato il finanziamento della messa in sicurezza del versante a ridosso del Viale Vittoria e della via Picone. Firmato il decreto da parte del dirigente Generale dell’Assessorato del Territorio e dell’Ambiente, Giuseppe Battaglia. La somma complessiva ammonta a 1.918.771,091 euro. “Quanto ricevuto oggi, oltre che il riconoscimento dello sforzo fatto dagli uffici, è un bel risultato per la nostra città, poiché si garantisce l’esecuzione di interventi di consolidamento nel tratto di versante che si estende dallo spigolo Est dell’edificio “CREA” sino all’angolo estremo Nord – Ovest in corrispondenza della via Picone sottostante alla via Papa Giovanni XXIII, che rappresentano una continuità a quelli già eseguiti dalla protezione civile regionale, sul pendio posto a Nord del Viale della Vittoria, dopo l’evento franoso del marzo 2014. Ad una prima paratia ne verrà realizzata una seconda nel tratto di pendio ad una distanza di circa dodici metri dalla prima. Oltre alla realizzazione delle citate paratie, il pendio, inoltre, sarà oggetto di intervento di ingegneria naturalistica con previsione di piantumazione di essenze arboree adeguate, nonché della messa in opera di graticciate e fascinate per aumentare la stabilità anche superficiale del versante. L’obiettivo è quello di salvaguardare la pubblica incolumità e di restituire ai luoghi una sicura fruibilità”.

 

(Giuseppe Milano)