Nella giornata di ieri, 02 dicembre, in Licata, la Polizia di Stato ha eseguito un ordine di carcerazione, emesso in pari data dalla Procura della Repubblica di Agrigento, a carico di S. C., pregiudicato licatese, classe 1989, residente in Germania ma domiciliato in Licata.
In particolare, il predetto provvedimento giudiziario, con la quale viene disposta l’esecuzione della pena in regime della misura carceraria, scaturisce dalla condanna emessa nel 2019 dal Tribunale di Agrigento, successivamente confermata nel 2021 dalla Corte di Appello di Palermo e divenuta definitiva in data 01.12.2022 con sentenza della Suprema Corte di Cassazione, che lo ha riconosciuto colpevole dei reati di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, in concorso, nonché rapina ed estorsione in concorso.
Il condannato, a seguito del provvedimento esecutivo, dovrà espiare in carcere la pena complessiva di anni 7 di reclusione oltre al pagamento della pena pecuniaria (multa) di 27.000 euro ed alle pene accessorie dell’interdizione legale durante la pena ed interdizione perpetua dai pubblici uffici.
Pertanto, dopo le formalità di rito, il personale della Sezione Anticrimine del Commissariato licatese ha immediatamente eseguito il predetto ordine di carcerazione e, su disposizione della A.G., il condannato è stato condotto presso la Casa Circondariale di Agrigento ove dovrà scontare la suddetta pena.