E’ calato anche quest’anno il sipario sul ferragosto. Tantissimi i giovani e non solo che hanno preso d’assalto le spiagge agrigentine. A mezzanotte lungo il litorale hanno acceso dei falò e poi tutti in acqua per il tradizionale bagno della mezzanotte. La notte è andata avanti nei chioschi situati sul viale delle Dune, che hanno fatto ballare gli agrigentini con la loro musica fino a tarda ora. Numerose le forze dell’ordine impegnate, che hanno assicurato il regolare svolgimento dei festeggiamenti. Massiccio l’impiego di uomini della Polizia municipale, Polizia di Stato, carabinieri, Guardia Forestale e Capitaneria di Porto, che hanno pattugliato assiduamente le spiagge e i boschetti adiacenti ad esse. Non sono mancate le risse. Prima della mezzonotte la squadra mobile di Agrigento è intervenuta a San Leone dove è scoppiata una rissa tra extracomunitari. L’alcool , poi, è stato la causa del malore di una decina di giovani trasportati con le ambulanze al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio. E nel giorno di ferragosto sono due gli episodi di cronaca registrati nel licatese. Nelle acque della spiaggia di Marianello, Un immigrato di 25 anni, originario del Ghana, ospite di una comunità licatese, è annegato. Il giovane era in mare insieme ad un’altra decina di connazionali e a cinque volontari della comunità gestita da don Gaspare Di Vincenzo, quando è stato trovato senza vita sul fondale. Poco prima si era immerso per ammirare i fondali della costa. Spari sulla spiaggia di Mollarella, a Licata, alla vigilia del Ferragosto. Un giovane di 26 anni, è stato, invece, ferito con alcuni colpi d’arma da fuoco mentre si trovava sulla spiaggia. Il giovane, raggiunto da due proiettili all’anca e ai genitali, è stato subito accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale San Giacomo d’Altopasso di Licata. Le sue condizioni non sono comunque gravi. Ha raccontato ai carabinieri di non aver visto chi ha sparato e non ha fornito nessun movente. Nonostante ciò, per gli investigatori che indagano sulla sparatoria il ferimento potrebbe essere collegato ad una lite avvenuta all’interno di uno dei locali.