fbpx

“L’abolizione della tassa di soggiorno per il 2021 sarebbe un segno concreto alla ripartenza turistica attesa dopo l’emergenza sanitaria. La decisione, presa dalla giunta comunale di Noto va in questa direzione nonostante la città si propone come una una delle mete privilegiate del turismo isolano, come mostrano le presenze di queste settimane e le prenotazioni estive”. Lo afferma il presidente nazionale di Assoturismo Confesercenti Vittorio Messina che invita il sindaco di Agrigento a seguire l’esempio del suo collega di Noto. “Alla giunta comunale di Agrigento  – aggiunge Vittorio Messina – si chiede di adottare la stessa misura cancellando per quest’anno la tassa di soggiorno per chi pernotta in città. Si tratta di una decisione attraverso la quale si vuole rendere rendere l’offerta turistica locale ancora più appetibile, così da non gravare sui turisti che vengono a trovarci e così da dare un segnale di fiducia ai nostri professionisti nel settore ricettivo”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.