Al fine di incentivare la ripresa del turismo agrigentino, il Presidente di Assoturismo Confesercenti, Vittorio Messina, lancia la proposta di abolire per un anno la tassa di soggiorno.

“L’abolizione della tassa di soggiorno per il 2021 sarebbe un impulso alla ripartenza turistica attesa dopo l’emergenza sanitaria – dichiara Vittorio Messina – la Giunta comunale di Agrigento prenda ad esempio il Comune di Noto e cancelli, per un anno, la tassa di soggiorno per chi pernotta in città. Sarebbe una decisione che renderebbe l’offerta turistica locale più appetibile ed un segnale concreto ai professionisti del settore ricettivo”.

Palazzo dei Giganti accoglierà la richiesta di Assoturismo?