Battuta in casa la Montenapoleone Racalmuto che si lascia conquistare 15 punti di vantaggio nel secondo quarto contro un Cosenza venuto con la chiara intenzione di portare i due punti a casa.
C’e’ tanto da recriminare per la giovane formazione Racalmutese, in quanto era riuscita a vincere 3 tempi su 4.
“Siamo stati penalizzati – si legge in una nota della società – anche dalla fiscalità del duo arbitrare, che ha fischiato ogni minimo contatto, spezzettando il gioco. Noi che siamo una squadra aggressiva e bene organizzata in difensa, ci siamo trovati a dovere giocare con ansia ed attenti ad ogni minimo contrasto, perchè si fischiava sempre fallo, penalizzando enormemente la velocità e l’imprevedibilità nei movimenti”, conclude la nota.
Adesso la squadra è al settimo posto della classifica.