È una delle nostre bevande preferite, ma sappiamo che non dobbiamo abusarne. Troppo caffè può non solo impedirci di dormire, ma anche comportare rischi per la nostra salute cardiovascolare. Gli specialisti sono ora concordi nel ritenere che un consumo eccessivo di caffeina possa portare a un invecchiamento precoce della pelle. Ecco perché…

Il caffè è senza dubbio una delle bevande più diffuse nel nostro Paese e nel pianeta e, dopo il petrolio, è la seconda merce più quotata in borsa. Che vi piaccia lungo o corto, semplice o dolce, il caffè fa parte della vita quotidiana della maggior parte delle persone.

Se conosciamo la sua capacità di tenerci svegli, se sappiamo che l’abuso di caffeina può essere dannoso per la salute cardiovascolare, sappiamo meno che il caffè ha un impatto reale sulla qualità della nostra pelle. Infatti, secondo gli specialisti, la caffeina tende a rallentare la velocità con cui il nostro corpo produce collagene. Presente in grandi quantità nel corpo alla nascita, questa proteina è responsabile dell’elasticità e della compattezza dell’epidermide. Tuttavia, a partire dai 25 anni circa, il suo livello tende a diminuire dell’1% all’anno. Per questo motivo la pelle si affloscia e compaiono gradualmente le rughe. Bere troppo caffè tenderebbe quindi ad accelerare questo processo.

Il caffè, inoltre, aumenta la produzione di cortisolo, responsabile dell’invecchiamento cutaneo.
Tuttavia, secondo uno specialista intervistato dalla rivista Cosmopolitan, l’impatto della caffeina sul collagene della pelle è legato principalmente a un fattore genetico. Ciò significa che non siamo tutti uguali quando si tratta dell’impatto del caffè sul nostro corpo. Senza contare che il caffè influisce anche sulla produzione di cortisolo, il famoso ormone dello stress che influisce anche sull’invecchiamento precoce della pelle, provocando acne, arrossamenti e secchezza.

Sebbene manchino ancora studi per determinare la dose precisa in cui il caffè può essere dannoso per la pelle, la giornalista americana Eryn Jahns ha fatto il test e ha smesso di bere caffè per un mese, constatando che, dopo tre settimane, la sua pelle era visibilmente più liscia e idratata.

Dovreste rinunciare a bere un piccolo espresso nella vostra prossima pausa caffè? Non necessariamente: gli effetti nocivi di questa bevanda si manifestano solo se viene consumata in quantità eccessive. E non dimentichiamo che il caffè è ricco di antiossidanti e sostanze nutritive, tra cui magnesio e potassio. Le autorità sanitarie europee raccomandano di limitare il consumo di caffè a tre tazze al giorno per un adulto sano.