La figlioletta di un anno e mezzo aveva ingerito un ingente quantitativo di hashish, ed era stata ricoverata all’ospedale pediatrico “Di Cristina” di Palermo in gravi condizioni. Al termine di alcune indagini i carabinieri della Compagnia di Agrigento, diretti dal maggiore Marco La Rovere, hanno denunciato, alla Procura della Repubblica, i genitori della bimba: il padre, un trentaseienne di Agrigento, pescatore, e la madre, una ventiseienne anche lei agrigentina, casalinga, residenti a Porto Empedocle. Sono accusati di lesioni colpose. La bambina quattro giorni fa era finita al pronto soccorso del presidio ospedaliero “San Giovanni di Dio” di Agrigento. Da lì a poco la scoperta che aveva ingerito hashish. In prognosi riservata venne trasferita al nosocomio pediatrico palermitano. Con il passare delle ore le condizioni della piccola, per fortuna, sono migliorate e sciolta la prognosi dalla neurochirurgia, è stata trasferita in reparto.