Scarcerati i due palestinesi arrestati nel corso dell’operazione “Ultima spiaggia”, blitz che nei giorni scorsi ha portato all’arresto di una banda dedita al traffico di clandestini. I due, Helcam Mohmed Elka Sme, 34 anni, e Mohmed Saed Kalel, 26 anni, erano accusati di resistenza a pubblico ufficiale lesioni causate a un poliziotto in servizio al Commissariato di Palma di Montechiaro, impegnato nel blitz. Per quanto riguarda il  terzo clandestino arrestato nel corso della sommossa scoppiata nel casolare di Cala Vicinzina, Zoura Ahmed Rabite, 24 anni, il Gip si è riservato di decidere. Intanto, nel pomeriggio di sabato, un altro gruppo dei 112 clandestini bloccati dalle forze dell’ordine la notte del 14 luglio scorso nei pressi del castello di Palma di Montechiaro, è stato trasferito a Trapani, in attesa del rimpatrio. Il giorno prima era toccato a 70 immigrati di nazionalità egiziana.