fbpx

Dopo circa sette anni di latitanza è stato arrestato a Galapagar, vicino Madrid, in Spagna, Gioacchino Gammino, 61 anni, affiliato alla famiglia stiddrara degli “Ingaglio” di Campobello di Licata. A catturarlo è stato il personale della Dia, unitamente alle unità dell’Udyco della polizia nazionale spagnola, con il coordinamento della Dda di Palermo. Gammino, inserito nell’elenco dei latitanti pericolosi, era noto alle forze dell’ordine per associazione di tipo mafioso, omicidio ed associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti. E’ nipote di Diego Ingaglio, ucciso a Naro nel 1991.