Circolava con un ciclomotore sprovvisto di assicurazione e così alla vista dei carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Cammarata, guidati dal maresciallo Ribbisi, impegnati in un posto di controllo al bivio Tumarrano, si è dato ad una precipitosa fuga. Immediatamente raggiunto anziché mostrare i documenti si è scagliato contro i militari dell’Arma con violenza inaspettata e così Santo Perricone, 43 anni di Cammarata è stato arrestato. Convalidato l’arresto, l’uomo è stato rimesso in libertà. L’udienza sarà trattata la prossima settimana.