Diversi colpi di pistola sono stati esplosi, domenica scorsa in via Cesare Pavese, a Campobello di Licata, contro il portone d’ingresso dell’abitazione del pregiudicato campobellese Santo Taibi, 58 anni, trattorista. Il trattorista dopo essersi reso conto di quanto era avvenuto ha denunciato l’atto intimidatorio all’operatore della sala operativa della locale caserma dei carabinieri. I militari hanno recuperato le ogive dei proiettili esplosi contro
il portone dell’abitazione di Taibi.