I giudici della sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Agrigento hanno disposto il sequestro dei beni riconducibili al campobellese Vladimiro Gueli, 45 anni, figlio dell’ex sindaco Calogero recentemente scomparso. I sigilli sono stati apposti a 5 immobili, due imprese, alcuni conti correnti bancari e un libretto di deposito. Vladimiro Gueli è stato arrestato nel 2006 nel contesto dell’operazione antimafia denominata “Ghost” e successivamente condannato (la sentenza è divenuta definitiva nel dicembre scorso) a 7 anni e 6 mesi di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa ed estorsione aggravata.