Il Gup del Tribunale di Agrigento Alberto Davico, al termione del processo celebrato con il rito abbreviato,  ha condannato a 3 anni e 1 mese di reclusione il pregiudicato Giuseppe Gioacchino Mantegna, di 32 anni; a 3 anni il pregiudicato Maurizio Brancato di 35 anni, e a 16i mesi Giuseppe Petralito 30 anni. I tre imputati – tutti campobellesi – erano accusati di detenzione e porto abusivo di armi, danneggiamento di una gazzella dei carabinieri, lesioni, resistenza a pubblico ufficiale. La vicenda risale alla notte fra il 7 e l’8 febbraio dell’anno scorso quando lungo la strada provinciale per Riesi non si fermarono all’alt dei carabinieri dandosi alla fuga e speronando l’auto dei militari. Ne seguì un inseguimento durante il quale uno dei tre malviventi esplose due colpi di pistola contro i militari i quali risposero al fuoco.